Cosa vedere

Gallerie d’arte nascoste: Dorothy Circus Gallery

Quelle che io considero ‘gallerie d’arte nascoste’ non sono in realtà delle gallerie davvero invisibili.

Essendo degli spazi piccoli, nei confronti dei musei di Roma che troviamo citati in ogni guida turistica, mi piace pensare che esse siano nascoste perché non predilette dal turismo di massa, ma solo dai più curiosi che vi capitano davanti o meglio, da coloro che sono esperti ed interessati di arte.

Io sono un misto tra i primi ed i secondi, una curiosa-interessata. Qualche anno fa, partendo da piazza Trilussa ho attraversato Ponte Sisto e poco dopo mi sono ritrovata di fronte la Dorothy Circus Gallery.

La galleria è dedicata al Pop Surrealismo e alle nuove tendenze dell’ arte figurativa.

 Ai confini tra New York e il paese delle Meraviglie, apre a Roma nel 2007.

La sala espositiva ha la forma di un lungo corridoio, con uno stile da Circo di lusso, dato dal rosso delle pareti ed il pavimento scuro.  Un contrasto che diventa piacevole osservando i lavori dei vari artisti, che vengono esposti a rotazione.

Io ho potuto ammirare le tele di Eduardo Kobra, durante la mostra “Peace“.

10296602_10203064401643725_3442747323563471162_n

I volti caleidoscopici, realizzati attraverso la tecnica della pittura spray, appartengono a personaggi noti per il loro sostegno alla pace nel mondo e in particolare i premi Nobel per la pace Nelson Mandela, Madre Teresa di Calcutta, Martin Luther King e il Dalai Lama.

10301494_10203064402643750_2497286081216978859_n

In contemporanea, sulle pareti del MAAM (Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz) è stato realizzato un grande murales che ritrae il volto di Malala Yousafzai, la ragazza pakistana premio Nobel per la pace nel 2014.

«Malala è il personaggio più importante nella lotta all’aggressione e alla discriminazione contro le donne: è un simbolo per tutte le persone vittime di ogni tipo di pregiudizio»

Info per visitare la galleria ed rimanere aggiornati

Sito web
Facebook
Twitter

h

Tags : roma

3 Comments

Dimmi cosa ne pensi!