Eventi

Sfere luminose al Circo Massimo

sfere luminose al circo massimo

L’estate romana si è conclusa con un evento unico nel suo genere grazie al festival RO-map.

Il 9 e 10 settembre a Roma il collettivo francese Coin, guidato dall’artista Maxime Houot ha scelto come scenario per la sua installazione luminosa ‘Globoscope‘ il Circo Massimo.

Che cosa hanno fatto? Sono state disposte ben 256 sfere luminose sul prato, controllate tramite un sistema wireless, che hanno trasformato l’area naturale (e luogo storico) in un paesaggio digitale.

Durante l’evento le sfere si illuminavano seguendo la musica, creando movimenti di luce diversi. Ogni spettatore poteva camminare attraverso l’installazione, sedersi vicino ad una delle sfere, scattare foto e sperimentare una passeggiata quasi ‘spaziale’.

sfere luminose al circo massimo

I giorni seguenti invece, la protagonista del festival è stata la facciata della Chiesa di Nostra Signora Del Sacro CuorePiazza Navona, con proiezioni 3d del collettivo artistico degli Apparati Effimeri. Il mapping stereoscopico richiedeva l’utilizzo degli occhialini 3D che sono stati distribuiti in piazza per partecipare alla trasformazione delle architetture.

sfere luminose al circo massimo

Qualcuno di voi ha partecipato?

j

Pagina Fb Ro-map festival

1 Comment

Dimmi cosa ne pensi!