L’ Antica Roma a Londra: Il Tempio di Mitra

Le origini di Londra risalgono alla fondazione del primo insediamento romano, nel 43 d.C., conosciuto come Londinium.

Evidenze storiche di questo periodo, sono i resti di alcuni tratti delle mura romane nella zona della City (vicino Tower Hill e Museum of London) ed il Tempio di Mitra.

tempio di mitra a londra
Londra nel 1954 (Foto: Robert Hitchman/MOLA)

Il Tempio di Mitra a Londra: la scoperta

Il Tempio di Mitra venne scoperto per caso, durante gli scavi condotti dai prof. Grimes e Williams nel 1954 nell’area della City, distrutta dalle bombe della seconda guerra mondiale.

Il ritrovamento della statua del dio Mitra, e la sua notizia pubblicata sul Sunday Times, richiamò la curiosità di moltissime persone. Si stima che circa 30.000 visitatori accorsero a visionare il sito!

il tempio di mitra di londra
© bbc.co.uk

Il Tempio di Mitra a Londra: la ricollocazione

Alla fine delle indagini archeologiche, i proprietari del sito decisero di ricostruire i resti del tempio nel 1962 con una location ed orientazione diversa dall’originale: all’esterno di un nuovo edificio, aperto agli agenti atmosferici.

Il decadente stato in cui il tempio di Mitra venne abbandonato e la programmazione della costruzione di un moderno stabilimento per la Bloomberg, sul medesimo terreno, fecero pensare ad una migliore ricollocazione intorno al 2011.

L’antico Tempio di Mitra venne finalmente ricostruito sette metri sotto terra, dove venne scoperto: nella zona che oggi conosciamo tra Bank e Mansion House.

Il Tempio di Mitra a Londra: La visita al giorno d’oggi

La sede europea dell’organizzazione Bloomberg incorpora al suo interno questo prezioso tesoro, aperto al pubblico dal 2017, con un’architettura che fonde perfettamente il moderno con l’antico.

L’entrata è gratuita e libera, anche se viene consigliata la prenotazione online per essere garantito l’accesso, in caso di grande affluenza.

il tempio di mitra di londra
Guida gratuita all’esposizione

Il primo piano del museo è dedicato all’esposizione degli artefatti ritrovati durante gli scavi: tavolette di legno, sandali di cuoio, oggetti di uso comune e gioielli (parte di essi sono anche conservati al British Museum).

il tempio di mitra di londra

Mentre il piano sottostante, è destinato all’esperienza multi-sensoriale per la scoperta del tempio di Mitra, tra giochi di luci soffuse e suoni che ricreano la celebrazione di una cerimonia dedicata al dio Mitra, ai tempi romani.

In questo modo, è possibile avere un’idea anche di dove fossero posizionati specifici elementi del tempio, andati perduti.

L’accesso è consentito ogni 20 minuti ad un numero ristretto di persone, sia per motivi di spazio, sia per una migliore fruibilità dell’esperienza immersiva.

il tempio di mitra di londra
© Bloomberg

Per chi non abbia alcuna conoscenza storica, niente paura!

Le informazioni sul tempio, sul culto del dio Mitra e storia del ritrovamento sono disponibili all’interno dell’esposizione in formato cartaceo (piccola guida) e digitale (tablet).

Data l’attuale situazione dovuta al Coronavirus, il museo è stato chiuso al pubblico ma è ancora visitabile virtualmente tramite l’app Bloomberg Connect.

Info https://www.londonmithraeum.com